Articolo del Dott. Umberto Villanti – Fonte: Facebook

✅PERCHÉ INSIEME
👉La vitamina D3 e la vitamina K2 lavorano insieme per produrre e attivare una sostanza chiamata Matrix GLA Protein (MGP), che si trova attorno alle fibre elastiche del rivestimento arterioso. MGP aiuta a proteggere dalla formazione di cristalli di calcio, che possono portare alla calcificazione arteriosa.
👉In assenza di vitamina K2, il calcio circolante nel corpo e che è stato assorbito dal cibo dalla vitamina D si deposita anche nei tessuti molli del corpo e nelle arterie, provocando l’arterosclerosi. La vitamina D3 dovrebbe quindi essere sempre assunta in combinazione con la vitamina K2.
✅QUANDO ASSUMERLE
👉Secondo alcuni autori non esisterebbe un momento della giornata prestabilito in cui è meglio assumere integratori di vitamina D. Alcune persone dicono che l’assunzione di integratori di vitamina D durante la notte crea insonnia. Non ci sono ricerche chiare per confermarlo, ma potresti voler prenderla all’inizio della giornata se pensi che possa rovinarti il sonno.
👉Alcune persone tollerano meno bene gli integratori alimentari in certi momenti della giornata, per esempio la sera. Poiché la vitamina D è liposolubile, dovresti prenderla con o dopo un pasto.
✅VA PRESA LA SERA O MATTINA
👉Inoltre, la vitamina D alleviando i dolori ossei e muscolari, indirettamente, migliora la qualità del dormire. Per questo motivo, assumere integratori di vitamina D durante la sera potrebbe compensare, oltre una sua carenza, avere benefici diretti e indiretti sulla qualità del riposo notturno.
👉La vitamina D interviene anche nel ritmo sonno-veglia, agisce sul centro del sonno presente nell’ipotalamo.
✅K2 E VITAMINA D VANNO PRESE NELLO STESSO MOMENTO O NO?
👉Non esiste una regola fissa riguardo all’orario di assunzione ottimale per entrambe le vitamine. Ciò che conta veramente è l’assunzione a distanza di almeno 6 ore, per evitare la saturazione dei recettori lipoproteici e garantire un’efficace assorbimento dei nutrienti.
👉Alcuni studi stabiliscono che sarebbe preferibile assumere la vitamina D al mattino, dalle 12,00/14,00, ora in cui dovrebbe esplicare maggiormente la sua efficacia.
✅INTERAZIONI CON ALCUNI FARMACI
👉Molti farmaci possono interferire con gli effetti della vitamina K. Alcuni sono gli antiacidi, anticoagulanti, antibiotici, aspirina e farmaci contro il cancro, il colesterolo alto e altre condizioni.
✅SINERGIA TRA LE DUE VITAMINE
👉La ricerca ha scoperto che la combinazione delle due vitamine può aumentare la qualità delle ossa, essere utile come trattamento per l’osteoporosi e aiutare a prevenire le fratture, mentre la vitamina K2 potrebbe essere utile nel trattamento di altre malattie come il diabete, le malattie cardiache, il cancro, l’artrosi, condizioni neurologiche.
👉Sia la viramina D che la K2 possono essere considerati degli ormoni.
👉La vitamina K2 svolge un ruolo nel metabolismo degli estrogeni stesso, oltre ad attivare l’osteocalcina, un ormone che migliora i livelli di testosterone e la produzione di sperma.
👉Uno studio del 2016 ha studiato gli effetti della vitamina K-2 nei ratti con sindrome metabolica, alti livelli di glucosio nel sangue e sintomi di ansia, depressione e deficit di memoria. Dopo 10 settimane, il trattamento con vitamina K aveva normalizzato la glicemia e ridotto i sintomi di ansia e depressione .
👉La vitamina D3 e la vitamina K2 forniscono l’espressione dei recettori sui neuroni del cervello che possono svolgere un ruolo essenziale nell’alleviare la depressione e l’ansia.
❗La vitamina K2 si lega al recettore intranucleare SXR e determina l’attivazione di una pletora di geni, sia direttamente che indirettamente.
✅K2 E SCLEROSI MULTIPLA
👉La vitamina K2 svolge un ruolo nella riparazione e sintesi della mielina nel sistema nervoso periferico
✅K2 E ALZHEIMER
👉Uno studio sull’Alzheimer e la demenza del 2022 esamina l’associazione della vitamina K con la salute cognitiva in oltre 300 partecipanti anziani. I partecipanti con concentrazioni cerebrali di MK-4 (una forma di vitamina K2) più elevate avevano un rischio inferiore dal 17% al 20% di sviluppare demenza o deterioramento cognitivo lieve.
✅ALCUNI EFFETTI COLLATERALI DELLE DUE VITAMINE
👉Stipsi. Cambiamento del colore delle feci in verde. Diarrea. Dolore alla pancia.
✅DOPO QUANTO AGISCONO LE DUE VITAMINE
👉Alcuni miglioramenti relativi all’integrazione con vitamina K2 e vitamina D3 potrebbero essere evidenti entro pochi giorni. Tuttavia, gli effetti dell’integrazione sono cumulativi e potrebbero essere necessarie sei settimane o più per mostrare miglioramenti reali.
👉Se assunte per via orale: le due forme di vitamina K (vitamina K1 e vitamina K2) sono probabilmente sicure se assunte in modo appropriato. La vitamina K1 10 mcg al giorno e la vitamina K2 45 mcg al giorno sono state utilizzate in modo sicuro per un massimo di 2 anni in alcuni studi. Di solito è ben tollerato, ma alcune persone possono avere mal di stomaco o diarrea.
✅IL MAGNESIO È UTILE SE ASSUMO VITAMINA D?
👉Il magnesio e la vitamina D sono 2 nutrienti essenziali necessari per le funzioni fisiologiche di vari organi. Il magnesio contribuisce all’attivazione della vitamina D, che aiuta a regolare l’omeostasi del calcio e del fosfato per influenzare la crescita e il mantenimento delle ossa. Tutti gli enzimi che metabolizzano la vitamina D sembrano richiedere il magnesio, che agisce come cofattore nelle reazioni enzimatiche nel fegato e nei reni.
✅ALTRE SINERGIE
👉Va ricordato, che esistono altre interazioni positive tra la vitamina K2 e la D con altri nutrienti.
👉Il Boro, la vitamina A, lo zinco, la viramina E, svolgono un ruolo a completamento di queste integrazioni vitaminiche.
👉Andrebbero usate in associazione, per ottimizzare gli effetti.
❗Vedrò di fare un post in tal senso più avanti.
✅SEGNI DI CARENZA DI K2
👉Ecchimosi e lividi al minimo urto
Ossa o denti deboli
✅ESAME DELLA VITAMINA K2
👉Osteocalcina sottocarbossilata ucOC
✅DOSAGGIO
👉Dosi di 1000 UI di vitamina D3 e 45 mcg di vitamina K2 (MK7) vengono utilizzati nella ricerca per supportare la prevenzione della perdita ossea e della demineralizzazione. Nella pratica quotidiana vengono suggeriti anche dosaggi più alti, in partecipare in presenza di patologie varie, diabete, autoimmuni.
✅FONTI ALIMENTARI
Le fonti alimentari di vitamina K-2 includono:
➡️natto, un piatto tradizionale giapponese a base di semi di soia fermentati
➡️crauti
➡️fegato e altri organi
➡️manzo
➡️maiale
➡️tuorli d’uovo
➡️pollo
Share

10 anni di ricerche di terapie alternative per il cuore condensate in un libro di 225 pagine

Su Amazon


Questo si chiuderà in 20 secondi